Come ricercatore non potevo non dedicare una poesia al grande Veronesi,
un uomo di grande carisma e di grande valore, che ha donanto tanto alla ricerca e alla nostra società! Figura di riferimento per la lotta ai tumori e la cultura scientifica internazionale. Ispiratore della Fondazione che  dal 2003 porta il suo nome.
Un uomo che ha saputo, amio avviso, combinare il lavoro con il significato intriseco del “servizio”. Ricerca come scienza, ricerca come conoscenza, ricerca come aiuto.
Così, ispirato dalle sue parole: “Andate avanti, perché il mondo ha bisogno di scienza e ragione”, dedico questi versi a tutti coloro che, anche in piccolo, condividono in parte il suo ideale.

Buona Lettura,

 

Ardente è la ragione,
che chiama conoscenza,
illumina le menti,
salva dalla paura.

Rigorosa è la scienza,
della mente ammaliata,
ne vuol scoprire il segreto,
alla ricerca sempre della verità.

Così l’umanità
tende di guardare avanti,
spingendo il proprio sguardo con coraggio,
al di là di ogni dogma.

Per il bene del donarsi,
per il bene della condivisione,
per il bene di quel servizio
che elogia la vita.

AM

Annunci

2 pensieri su “315° Giorno: Tra scienza e ragione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...