182° Giorno: Viaggiando in ricerca

182° Giorno: Viaggiando in ricerca

E con questa arriviamo alla poesia di oggi, finendo tutti i vari recuperi! 😉

Buona Lettura

Gli amanti che si baciano,
lasciano in me una mancata nostalgia..
Di lacrime calde,
i mei occhi s’inondano.
Non posso cancellare,
questa solitudine interna,
svuota l’anima,
lasciandola in balie di ricerche assurde,
senza senso.
Ma nella ricerca,
il mondo smette di apparire futile,
superficiale.
AM
Ph: Sweet Ice Cream Photography

Annunci

181° Giorno: Ritorno

181° Giorno: Ritorno

Il ritorno,
spolvera i paesaggi
risvegliando i loro colori.
Aria fresca,
apre lo spazio d’innanzi.
Chiudendo gli occhi,
assaporo.
E’ casa..
tutto ritorna in sé.

AM

Ph: Mathyas Kurmann

180° Giorno: Proseguendo

180° Giorno: Proseguendo

Si saltano ostacoli,
per lungo e per largo,
oggetti di vita,
che fermi indugiano,
ingannano.

Si superano limiti,
numerosi,
personali,
ma di carne
umani.

Si vince la lotta,
vera,
di gioco,
a qualcuno per sfortuna
rivolta.

Si seguono passioni,
audaci,
sfrenate,
portano la vita,
vivere ideali,
a livelli senza uguali.

Si segna la vita
di tutto questo,
scrivendo quel diario
che nell’amore,
trova il suo editore.

AM
Ph: Web

179° Giorno: Sentendo sé stessi

E rieccoci!!
Finalmente a casa e pronti a riprendere (con mooooolta calma) la routine,
e con essa le varie poesie di questa “Route”!
Prima di quella di oggi pubblichiamo prima quelle che ho dovuto lasciar un attimo in dietro 😉

Buona lettura.

 

Il caldo,
attaqnaglia le mie ossa.
Come braci ardenti
le miei gambe si infiammano.
Turbinii violenti,
sbalzano la mia testa,
appesantendo la vista.
Agitato e brullo,
assetato di cura,
il mio stomaco
brama fresca quiete.
E nel mentre la mia mente,
presente in tutto questo,
analizza,
attende.

AM

178° Giorno: Imprevisti della vita

Cari lettori, a seguito di una semplice (almeno così dicono ;)) appendicite, non so se avrò modo di poter scrivere, puntualmente per almeno 3gg, la poesia del giorno.. ma mai dire mai, intanto ci tenevo ad avvisarvi  :):):)

 

Piccoli sassi nelle scarpe,
raccolti lungo la via,
lasciano il loro segno sulla pelle,
che nel tempo
si trasformano in ricordo.

AM

177° Giorno: La Carmensita

177° Giorno: La Carmensita

Ieri, per la prima volta, ho avuto modo di vedere un’opera lirica all’Arena di Verona, la Carmen di Bizet.
Un’esperienza che difficilmente dimenticherò! Non tanto per la magnifica e realistica interpretazione (eseguita anche dai cavalli con le loro belle defecate al primo atto), né per la stupenda musica perfettamente eseguita dall’orchestra guidata dal maestro Xu Zhong, quanto per l’eterno, impassibile, afosissimo caldo, che con i suoi bei gradi ci ha accompagnato per tutta le 4 ore dello spettacolo! Riempiendo l’arena di una sublime sudata atmosfera! ;);)

Speriamo che stasera, a quelli dell’Aida sia andata meglio 😉

Buona Lettura

Un rosso cigano,
volubile e farfallino,
regna sovrano,
nel palco della tragedia.

Mentre danze spagnole,
regalano passioni infuocate,
che ardono di struggente amore,
sotto raggi di luna che volgono a dormire.

E nella trepida musica,
la gelosia sfrenata,
che solo nella morte
scarica la sua rossa disfatta.

AM

Ph: AM

 

176° Giorno: Dubbi dissolti

176° Giorno: Dubbi dissolti

Oggi giorno memorabile, Il Brexit ha dato il suo responso, con tutti i suoi contro e tutti i suoi “pro”…
Ma in tutto questo sicuramente, il cambiamento di molte vite, di molte scelte e di molti futuri.

Buona Lettura

Dubbi su dubbi,
invadevano la mia mente,
lasciandola senza respiro,
nell’indecisione del mio futuro.

Così,
riversando le mie speranze nella scelta altrui,
vedo tutte le miei indecisioni dissolversi
come soffioni al vento,
lastricando la mia strada
con pietre diverse fattezza
da quelle immaginate.

E nella scelta indotta,
il rammarico della non decisione,
la tristezza della forzatura,
dell’impotenza di scelta.

Frammenti di pensieri..
nulla di più,
che per non far crollare lo spirito,
iniziano nuovamente a progettare,
ridonandomi speranza
e voglia di continuare.

AM

ph: Web